www.sport-plus.it

Blog di SportEconomy

Latest Posts

SPIN LAB ITALY, IL PRIMO ACCELERATORE EUROPEO DELLO SPORT

SPIN Lab è una “call for ideas” dedicata a startup in ambito sport tech, frutto della collaborazione tra HYPE-Sports Innovation, Trentino Sviluppo e Università di Trento.

Gli startupper potranno accedere a un programma di accelerazione di 4 mesi in Progetto Manifattura, l’incubatore di Trentino Sviluppo.

Testimonial dell’iniziativa, il ginnasta campione olimpico Jury Chechi.

C’è tempo fino al 22 dicembre per iscriversi a SPIN Lab Italy, il primo acceleratore industriale per startup in ambito sportivo, frutto della collaborazione tra il network israeliano HYPE-Sports, Trentino Sviluppo e l’Università di Trento, che ha come testimonial d’eccezione il ginnasta campione olimpico Jury Chechi.

L’iniziativa, la prima in Europa nel suo genere, è dedicata agli startupper che progettano idee di business innovative nell’ambito delle tecnologie a servizio dello sport, quali sensoristica per il monitoraggio delle prestazioni, sviluppo di materiali altamente performanti, progettazione di app per il fan engagement, sicurezza di atleti e spettatori e costruzione di stadi intelligenti.

Lo SPIN Lab trentino, unico partner di HYPE nell’ambito dell’Unione europea, sorgerà a Rovereto, in Progetto Manifattura, l’hub locale per le energie rinnovabili, la mobilità sostenibile e lo sport tech, che ad oggi ospita già 48 imprese, per un totale di oltre 200 addetti, con un’età media di 33 anni. Il programma si svolgerà poi nel Regno Unito (Università di Loughborough), in Australia (Università del Queensland) e in California (San Josè State University).

A partire da gennaio 2018, i dieci team più innovativi e creativi accederanno a un programma di accelerazione dedicato, all’interno dello SPIN Lab di Rovereto, della durata di quattro mesi, caratterizzato da mentorship personalizzata, laboratori d’avanguardia e formazione specializzata. Terminato il quadrimestre preparatorio, Trentino Sviluppo organizzerà, in concomitanza con un evento sportivo di rilevanza nazionale, un demo day, in occasione del quale gli startupper potranno presentare la propria invenzione a un panel di investitori industriali e finanziari sia italiani che esteri.

(altro…)

EVENTRATE® : MILANO CITY MARATHON e MARCIALONGA FIEMME E FASSA

Sono i primi eventi ad ottenere il rating di impatto e sostenibilità degli eventi sport

EVENTRATE® è il primo sistema smart-rating-system per gli eventi sportivi. La web app consente di raccogliere e processare in modo semplificato un’ampia varietà di elementi di valutazione su 4 aree di analisi ed impatto: immagine e brand, economia e sviluppo, ambiente e territorio, società ed inclusione. L’algoritmo che sta alla base di EVENTRATE® codifica ed elabora i dati raccolti attraverso le 150 domande che compongono la matrice dell’intervista agli organizzatori e propone un primo risultato che i valutatori EVENTRATE®, con specifici approfondimenti e riscontri in back office, possono confermare o affinare. Al termine di questo processo viene elaborato il rating finale e la relazione dell’intervento.

Per il lancio ufficiale di EVENTRATE® abbiamo scelto due eventi eccellenti, ciascuno leader nella propria disciplina, entrambi assai complessi nelle logiche organizzative e nelle dinamiche di generazione di valore ed impatto. MILANO CITY MARATHON E MARCIALONGA DI FIEMME E FASSA hanno fatto volentieri da apripista per lo sviluppo del nostro sistema di rating, ritenendolo non solo efficace, ma anche funzionale rispetto alle esigenze di rendicontazione verso gli stakeholder e di miglioramento continuo. per entrambe gli eventi il risultato raggiunto è stato di un oro, un argento ed un bronzo, con punteggi superiori ai 700 punti su un totale di 1.100.

(altro…)

EVENT RATE: the new and innovative rating system for sporting events

EVENT RATE (www.eventrate.org): the new and innovative rating system for sporting events.

Do we know the sporting events that generate more “impact”?

And the most “sustainable events”?

The organizers must find the right way to collect partnerships. On the other side, sponsors need to understand the real value of any single event and the coherence with their own marketing and communication strategies.

How the sponsorship can be integrated into the marketing or social responsibility policy?

EVENT RATE is ready. The objective: measuring the economic, social, environmental, and image impact, generated by sporting events. And assigning a rating.

What is the news? It is global. It is suitable for all. It is comparable.

Who will get the first “triple gold”?

The Event Rate team is at your disposal. We are ready to assess the sporting events, to select our “EVENT RATE CERTIFIERS“, to evaluate international partners and to answer any of your questions. Write to eventrate@strategie.group

EVENT RATE: il rating system per gli eventi sportivi

EVENT RATE (www.eventrate.org): il nuovo ed innovativo rating system per gli eventi sportivi.

Ci siamo chiesti quali sono gli eventi sportivi che generano più “impatto”?

E quali gli eventi più “sostenibili”?

Capita sempre più spesso che un organizzatore o un’azienda cerchino di rispondere al quesito: “Sulla base di quali metriche richiedere o concedere il sostegno ad un evento?”

In che modo il sostegno ad un evento può integrarsi nella policy di marketing o di social responsibility?

Dopo un lavoro di molti mesi nasce EVENT RATE. con l’obiettivo di misurare l’impatto economico, sociale, ambientale, territoriale e d’immagine generato degli eventi sportivi ed assegnare un rating a ciascuna iniziativa.

Quale è la novità? E’ globale. E’ trasversale. E’ comparabile.

La gara è aperta: quale evento otterrà  il primo “triple gold”?

Il team di Event Rate è a vostra disposizione. Siamo pronti per valutare gli eventi sportivi interessati, per selezionare i nostri “Certificatori EVENT RATE”, per valutare partner internazionali e per rispondere ad eventuali vostre domande. Scrivete a eventrate@strategie.group

Quanto è importante l’identità visiva per un evento o un club sportivo?

Quando si parla di eventi, ma vale un ragionamento simile anche nel caso dei grandi club professionistici, tutto ciò che è comunicazione in senso lato viene visto come un qualcosa che può attendere o comunque che “viene dopo”. Dopo a tante altre cose: il settore prettamente sportivo (giusto che questo sia sempre il primo aspetto attenzionato dal management), il commerciale, l’amministrativo. Forse perchè in passato si sono spese cifre folli in campagne di comunicazione senza senso o in operazioni scriteriate. Senza essere accademici e proporvi un articolo sul significato di marchio o su tutto ciò che ad esso ne consegue cioè il famoso branding (posizionamento, tutela, etc.) voglio dare evidenza ad alcuni casi virtuosi che mi hanno colpito negli ultimi mesi.

Inizio dall’ultimo in ordine temporale, la nuova identità visiva (per non usare i soliti inglesismi) dei Campionati del Mondo di sci alpino Cortina 2021. Osservando il logo ma soprattutto il video manifesto si capisce esattamente il tipo di evento che gli organizzatori vorrebbero proporre. Sembra una cosa scontata ma vi garantisco non è sempre così. Anzi, il più delle volte guardo e riguardo un video o un logo e mi sembra di non capire nulla. Nel caso di Cortina 2021 è stato immediato. Fate una prova: osservate il video e poi leggete le parole che trovate a questo link, direttamente dal sito ufficiale di Cortina 2021.

Un esempio simile lo possiamo ritrovare nella rielaborazione del logo Juventus. Questo devo dire si presta ad una lettura più complessa ma è sicuramente un esempio di una visione moderna, innovativa e coraggiosa. Ma solo chi ha fiducia nel futuro e nei propri mezzi può innovare, sia un prodotto che la propria immagine. Anche in questo caso vi invito ad osservare l’immagine e poi a leggerne una spiegazione molto chiara al seguente link. A volte seguendo le spiegazioni degli addetti ai lavori si apre un nuovo mondo che magari non avevamo capito dalla semplice osservazione del logo. Ma come una canzone va ascoltata più volte per essere capita, così anche un’immagine necessita del suo tempo. Una cosa è certa: un logo e un’identità visiva dovrebbero rappresentare nella migliore maniera possibile la visione altrimenti rimangono semplici esercizi creativi.

Mi piace infine ricordare anche l’esperimento (molto criticato dagli esperti del settore) del Comitato Organizzatore dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 che per il rebranding ha optato per una formula di “democrazia partecipata”,  raccogliendo proposte da chiunque ne avesse avuto desiderio.

In questo caso è apprezzabile il tentativo ma credo sia molto più difficile che un “esterno” possa interpretare a pieno la volontà del committente che invece deve avere come obiettivo finale quello di trasmettere il passato, presente ma soprattutto futuro di un evento in questo caso.

Sport business news – a cura di David Cushnan

Appuntamento con le sport business news della settimana da tutto il mondo.

Eccoci con la selezione della settimana a cura di David Cushnan. Una rubrica utile sul business dello sport da tutto il mondo. Un mix di interviste, profili, articoli, analisi pungenti e opinioni. In particolare questa settimana se vi aspettate qualcosa sul trasferimento record di Neymar da Barcellona a Parigi (Qatar) rimarrete delusi. Hanno scritti in troppi e troppo. Non preoccupatevi, però – ci sono molti altri temi affascinanti.

Ecco le news di questa settimana:

(altro…)

Sport business news – a cura di David Cushnan

Il meglio della sport economy da tutto il mondo.

Torna dopo un breve periodo di sosta la rubrica di sport business curata da David Cushnan che presento in italiano in esclusiva. Si tratta di interviste, notizie, approfondimenti, analisi finanziarie.

Ecco le news selezionate per voi questa settimana:

Questi, quindi, i pezzi di sport business da leggere questa settimana. Speriamo troverete qualcosa di interessante, utile o semplicemente uno stimolo . Come sempre, tutte i commenti sono benvenuti – potete scrivermi direttamente. Sportivamente.

Primo Hackathon del calcio italiano a Trento

Maratona di Innovazione della FIGC (14-15 Ottobre 2017, Trento).

L´Università di Trento – in collaborazione con la Provincia Autonoma di Trento – ospiterà l´hackathon sul calcio italiano sabato 14 e domenica 15 ottobre 2017.
Si tratta del primo hackathon sul calcio in Italia, il primo organizzato dalla FIGC e su espressa richiesta della FIGC, il secondo a livello internazionale (dopo l´hackathon del Manchester City) ed il primo hackathon mai realizzato da una federazione calcistica a livello internazionale.
L´hackathon é patrocinato dalla Commissione Europea – Educazione, Cultura, Gioventú e Sport (rappresentata da Mr Tibor Navracsics), dal CONI e dal Ministro dello Sport.

L´hackathon rappresenta uno degli Output di KickOff, il think tank ufficiale del calcio italiano organizzato annualmente dalla FIGC, un vero e proprio laboratorio di produzione di idee, contenuti e progetti orientati all´innovazione, finalizzati ad arricchire il patrimonio culturale calcistico attraverso un variegato ventaglio di competenze ed esperienze.

(altro…)