Grandi eventi: serve una pianificazione

Più che un blog servirebbe un sito completo per trattare il tema dei grandi eventi sportivi. Questo è il post di apertura di questo “bar virtuale”. Considero così questa opportunità e questo spazio nel quale mi piacerebbe discutere civilmente con amici e appassionati di sport e di organizzazione sulle varie tematiche che solo lo sport riesce ad accomunare.

Perchè avranno deciso di ospitare questo grande evento ? E’ la domanda che mi pongo ogni qualvolta vedo il nome della città seguito dall’anno. Era un classico per l’Olimpiade ma lo è diventato anche per altri grandi eventi come le rassegne mondiali delle varie federazioni internazionali, rassegne continentali e così via. Mi chiedo perchè una città dovrebbe lottare per avere un Gran Premio di Formula Uno,  l’America’s Cup, i Campionati Mondiali di una disciplina o gli Europei.

La visibilità e la promozione sono la risposta immediata ma anche la più banale o scontata. In verità vi sono molteplici fattori e dinamiche, talvolta legate a situazioni che affondano le radici strettamente alla situazione di questa o quella realtà territoriale che sarebbe difficile per non dire inutile analizzare questi fattori all’interno di un modello di valutazione globale. 

Devo dire che qualche anno fa mi ero fissato con l’idea di costruire un modello di valutazione dell’impatto globale di un evento sportivo, basato su criteri puramente oggettivi. Modello che avrebbe dovuto servire a qualsiasi soggetto pubblico o privato interessato all’evento in questione per la ragioni più diverse (un Paese per candidarsi ad ospitarlo, uno sponsor per capire se valesse la pena affiancarsi ad esso con una partnership, una TV prima di comprarne i diritti, etc.) Poi mi arresi di fronte all’evidenza che i fattori “locali” o comunque dettati da condizioni strettamente legate al territorio hanno un’effetto così decisivo da relegare in secondo piano tutto il resto.

Ma cos’è allora che fa decidere a chi amministra una città che è consigliabile candidarsi ad ospitare l’evento X e soprattutto a chi spetta la pianificazione ed il coordinamento dei grandi eventi all’interno di un Paese o di una Regione?

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *