Sport business news della settimana, a cura di David Cushnan

Torna di nuovo dopo una breve pausa “sabbatica”, la rubrica più attesa dello sport business a cura dell’amico David Cushnan, che ho l’onore ed il privilegio di divulgare in Italia. Come sempre potrete trovare notizie, approfondimenti, curiosità e le analisi che David seleziona per noi dai media di tutto il mondo. Se avete notizie interessanti da segnalarmi non esitate a farlo utilizzando i riferimenti in fondo al post. Intanto gustatevi queste “perle” con la speranza siano un arricchimento per quanti hanno nello sport business un lavoro ma soprattutto una passione.

Ecco la lista di questa settimana:

  • Se non l’avete già fatto, dovreste assolutamente leggere il pezzo di Eoin Connolly su SportsPro dietro le quinte di Sky Sport in coincidenza con il 25 ° anniversario del broadcaster.
  • Parlando di trasmissioni sportive, e se il baseball è il vostro sport, non potete perdere questa intervista alla leggenda di Los Angeles Vin Scully – nel suo 67 ° e ultimo anno di carriera come commentatore. L’intervista è di Tom Verducci, che riesce a farsi raccontare da Scully molte storie affascinanti ricche di aneddoti sulle trasmissioni sportive.
  • Nella settimana in cui José Mourinho è pronto a prendere in mano le redini all’Old Trafford, vi proponiamo  un’analisi tagliente, per l’Irish Times di Ken Early, sui tanti perché di un club prestigioso come lo United in questa fase delicata della sua storia. Secondo David questo è uno dei più interessanti pezzi di analisi di business sportivo che leggerete quest’anno.
  • Gli investimenti della Cina in sport di squadra, agenzie ed eventi è in forte crescita. Proprio questa settimana il club dell’Aston Villa e l’agenzia MP & Silva sono stati aggiunti al portafoglio  e questo pezzo su Reuters, di Brenda Goh, analizza a fondo un altro punto di vista e cioè la strategia sportiva del Paese rivolta agli atleti e l’evoluzione delle linee guida della crescita degli stessi.
  • Marc Anthony Green di GC ha incontrato Maverick Carter, agente, manager e amico di LeBron James, all’inizio di questo mese. Questo “botta e risposta” è il risultato.
  • Ecco un bel pezzo di John Branch del New York Times sul lavoro e l’energia che il team dei Golden State Warriors mettono in mostra per “costruire” uno show indimenticabile e un’esperienza unica per il loro fan ogni volta che Steph Curry & C. giocano una partita in casa all’ Oracle Arena.
  • Giorni difficili per il Comitato Olimpico Internazionale, questi, con Rio 2016 alle porte, e tutti i problemi che in Brasile stanno venendo a galla senza sosta. Le nuove sfide che si profilano all’orizzonte:  la crisi doping che si sta giocando e rischia di spostare equilibri che vanno oltre lo sport, le domande sempre più incalzanti sulla vicenda Tokyo 2020 e sul come la città si è aggiudicata le Olimpiadi. Questa di Owen Gibson del Guardian  è una lettura, non solo suggerita, ma obbligata sul tema.
  • L’industria dello sport è ossessionata dagli eSports e affascinata dal suo potenziale commerciale. Rob Fahey,  sul sito Gamesindustry.biz, presenta una sorta di analisi della realtà, attraverso questo interessante pezzo sui rischi insiti nella crescita economica dalla comunità degli eSports.

Questo è tutto per questa settimana. Sono parecchi input e speriamo possiate approfondirne qualcuno. Come sempre, grazie a David, e se avete domande, curiosità suggerimenti e anche critiche, non esitate a contattarmi: filippo.bazzanella@gmail.com. Sarò a mia volta portatore delle vostre comunicazioni direttamente con David.

Sportivamente,  alla prossima.

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *