Archivio Tag: FIFA

Sport business news – a cura di David Cushnan

Nuovo appuntamento con la speciale selezione di David Cushnan sul mondo dell’industria sportiva globale.

Come sempre, per chi legge per la prima volta questa rubrica, si tratta di pezzi interessanti e utili su come lo sport è finanziato e viene gestito in questo ultimo periodo. C’è il solito mix di interviste, profili personali e di società/eventi, caratteristiche e opinioni, provenienti da una varietà di fonti, tra cui giornali e riviste, siti web generalisti e siti web specifici dello sport. Se ti piace quello che leggi, non esitare a diffondere il post e a ritornare anche la prossima volta.

Ecco le news di questa settimana:

(altro…)

Sport business news della settimana, a cura di David Cushnan

Torna puntuale la rubrica curata da un grande specialista dello sport business, l’amico David Cushnan. Si tratta delle notizie più importanti e interessanti di approfondimento e analisi, rispetto ai temi di sport business dell’ultimo periodo. Si parte con Euro 2016 e poi molte altre curiosità. Tutti i richiami rimandano al link diretto della fonte principale quindi potete approfondire il tema che più vi interessa direttamente sulla notizia originale.

Ecco le notizie più interessanti della settimana:

  • David scrive di non essere assolutamente qualificato per dirci qualcosa che non si conosce già su Muhammad Ali. E’ troppo giovane per averlo visto combattere, e appena abbastanza “maturo” per poter avere una sorta di apprezzamento per il suo immenso contributo allo sport, alla cultura pop e alla società – oltre che al business dello sport. David si è trovato nella stessa stanza con Ali ad un evento poco prima delle Olimpiadi di Londra nel 2012, anche se naturalmente si vedevano pesanti i segni del morbo di Parkinson. Avrete senza dubbio letto molti omaggi, necrologi e riflessioni su Ali nei giorni scorsi (internet è comprensibilmente piena), ma David suggerisce la lettura di questi pezzi – uno di Paul Hayward per il Telegraph  e uno di Frank Keating sul Guardian – . Infine alcune riflessioni su Ali anche del padre di David sul suo blog.
  • EURO 2016 è cominciato e, naturalmente, c’è molto da leggere sull’evento, sia per quanto attiene agli aspetti sportivi ma anche non. Solo per chi è abbonato al Financial Time una guida alternativa molto utile di Simon Kuper. Ecco un pezzo di James Gheerbrant della BBC sullo Stade de France, con scene di trionfo e tragedie, e come la squadra nazionale di calcio della Francia si è trovata intrecciata con tutte le questioni sociali del paese a partire dal 1998. Scritto da James Gheerbrant per SportsPro il pezzo sulle misure di sicurezza imponenti di Francia 2016.
  • Un pezzo davvero interessante di Julia Greenberg pubblicato la scorsa settimana da Wired sulla NBA e la Cina e la lezione che alcuni degli altri brand  internazionali americani possono imparare.
  • Un punto di vista riflessivo, come sempre, da Sportcal di Callum Murray  questa volta su chi del mondo dello sport si assume la responsabilità alla luce della squalifica per doping di Maria Sharapova, che starà lontana dal tennis per i prossimi due anni.
  • Pubblicata sul sito ufficiale della Formula Uno l’intervista di Sir Martin Sorrell, CEO dell’agenzia WPP, sul presente e futuro di questo sport. Interessante anche l’analisi di James Allen, sempre attraverso Sir Martin Sorrell, su F1 ed Ecclestone.
  • Tornando al calcio, ecco una prima (e non proprio positiva) valutazione dei primi 100 giorni di presidenza FIFA di Gianni Infantino fatta da James Corbett per l’ottimo sito web Sporting Intelligence.
  • Dal suo lancio pochi anni fa, Roc Nation Sports, l’agenzia di management di atleti e stelle dello sport del rapper ed imprenditore Jay-Z, è sempre stata avvolta da un certo mistero. A Rick Maese del Washington Post  è stato concesso di capire meglio come funziona e che ruolo Jay-Z svolge nelle attività dell’agenzia.

Concludiamo anche questo appuntamento settimanale con David Cushnan. Spero che oltre alle partire di Euro 2016, gli appassionati anche di sport business possano soddisfare le proprie curiosità grazie a questa rubrica che diffondiamo volentieri in Italia. Per qualsiasi domanda o curiosità scrivetemi a filippo.bazzanella@gmail.com.

Alla prossima!

Sport business news della settimana, a cura di David Cushnan

read-literature-book-books-bookshelf_121-67049

Ritorna la rubrica che viene curata da David Cushnan, specialista e giornalista del mondo dello sport business. Tengo particolarmente a divulgare questa rubrica, frutto di un accordo con David che in esclusiva mi consente di offrire questo servizio in Italia. Ciò permette anche a me di prendere coscienza di molti fatti che accadono e che magari non vengono messi in evidenza nel nostro Paese. Qui trovate tutte le notizie, le curiosità, le informazioni ed il gossip dello sport business da tutto il mondo. Per chi lavora in questo settore è prioritario informarsi, ed essere sempre aggiornato. David  seleziona il meglio della settimana e di conseguenza questa rubrica ci permette in pochi minuti di risalire alle informazioni più importanti del settore. Ovviamente, come ho già ribadito, gli approfondimenti dei quali troverete il link rimandano il più delle volte a fonti in inglese ma questo non sarà un problema se vorrete leggere i dettagli della notizia.

Partiamo subito con il meglio degli ultimi giorni:

  • Si è appena conclusa la Convention SportAccord a Losanna dove lo sport mondiale, federazioni, media, e addetti ai lavori hanno “annusato” tendenze, cambiamenti e soprattutto visioni politiche. E’ un appuntamento fisso ma sta diventando sempre più importante per capire i movimenti della politica sportiva internazionale. Due link interessanti; il primo rimanda al podcast di Sportspro dove James Emmett ci propone le ultime indiscrezioni dai candidati per i Giochi Olimpici del 2024. E poi il pezzo di Nick Butler su Insidethegames che ci racconta dell’anno particolare attraversato da SportAccord conclusosi con l’elezione del nuovo Presidente Patrick Baumann.
  • Nella settimana in cui la capitale olimpica (Losanna) ha ospitato il mondo dello sport, questo pezzo di Rebecca Ruiz per il New York Times, sulla città che ha denominato “La Silicon Valley dello sport”, in quanto sede di molte organizzazioni sportive internazionali. Rebecca Ruiz analizza come la città ha gestito in maniera puntuale questa grande opportunità
  • Molto interessante il pezzo su Sport Business Journal di Ben Fischer, che analizza la gestione “commerciale” della nuotatrice olimpica Missy Franklin. Interessante soprattutto in vista di Rio 2016 e dei molti atleti di cui sentiremo parlare a breve.
  • Grant Wahl su Sports Illustrated ha riportato una lunga intervista che ha fatto ad inizio di questo mese con l’uomo probabilmente più potente del mondo del pallone in questo momento, il nuovo Presidente FIFA Gianni Infantino.
  • La scorsa settimana ricorreva il 25° anniversario di Sky Sports. Chi è stato precursore ed innovatore è diventato una sorta di istituzione per un ambiente come quello dei media in continua evoluzione. Qui c’è un’intervista di Ben Rumsby per il Daily Telegraph con Barney Francis, direttore generale di Sky Sports.
  • Richard Gillis ci presenta questi pezzo curioso ed irriverente su Unofficial Partner tratto da Golf International Magazine che dovrebbe farci conoscere meglio il candidato alla Casa Bianca Donald Trump attraverso la sua passione per il golf o per il business del golf.
  • Se qualcuno non ha cognizione di cosa significhi preparare un calendario per il campionato NFL, si legga questo pezzo. Sam Farmer sul Los Angeles rende bene l’idea. La cosa che mi lascia basito (ma forse non così tanto in fondo) è che migliaia di persone organizzano la loro vita e quella delle loro famiglie sulla base del calendario della stagione!
  • E alla fine Sam Laird su Mashable ci descrive il dietro le quinte della produzione di ESPN per il gran finale di carriera di uno dei più grandi giocatori NBA di sempre, Kobe Bryant.

Eccoci in fondo anche per questa puntata. Ogni volta che riporto la rubrica di David sul blog italiano riesco a leggere un quantità enorme di informazioni e notizie ed avrei spunti per scrivere decine di post. Poi il tempo è sempre tiranno e ci accontentiamo così per ora. Se la rubrica vi piace, divulgatela, la considero un servizio “pubblico” ed utile per tutti gli addetti ai lavori. Un saluto a tutti. filippo.bazzanella@gmail.com